Dopo Amazon e FedEx anche UPS, altro grande nome delle spedizioni internazionali, punta a potenziare l’infrastruttura europea: la società statunitense ha deciso di compiere il più forte investimento al di fuori degli USA per la costruzione di un super hub in Germania.

La costruzione della struttura tedesca è parte di un piano pluriennale volto a migliorare tutta la capacità di UPS in Europa.

SCOPRI LE SOLUZIONI DI EUROSOFTWARE PER LA LOGISTICA DELLA TUA AZIENDA QUI.

UPS in Germania, un mercato storico

UPS opera in Germania dal 1976: si tratta del suo primo mercato internazionale al di fuori dei confini americani, dove conta oggi 86 impianti.

Quello di Hannover-Langenhagen sarà il fulcro di un rinnovamento europeo e fungerà da collegamento tra gli hub della zona UE.

La nuova costruzione sarà spacchettata in due fasi, una da terminare entro il 2021 ed una entro il 2023: inizialmente l’attuale impianto sarà affiancato da un nuovo edificio ed in un secondo tempo la vecchia struttura sarà demolita per fare spazio all’espansione definitiva.

Le caratteristiche del super hub UPS

Il nuovo centro UPS di Hannover occuperà un’area di 24mila metri quadrati ed offrirà lavoro a 500 nuovi addetti.

Nel piano è compresa una totale conversione alle energie rinnovabili ed una predisposizione all’alimentazione di flotte di veicoli a trazione elettrica, in coerenza con gli obiettivi di sostenibilità ambientale dell’azienda.

La posizione nel cuore della Germania e dell’Europa ne fanno una scelta strategica, ovviamente ben accolta dagli ambienti economici del lander tedesco, in primis per il faraonico investimento da 173 milioni di dollari.