A differenza di molti altri settori, quello logistico è riuscito a rimanere in piedi e ad affrontare a testa alta il duro periodo di lockdown causato dalla pandemia Coronavirus.
Nei mesi in cui l’Italia intera è rimasta ferma, la logistica è sempre andata avanti, affrontando ogni giorno le numerose sfide e i problemi che si sono presentati.

SCOPRI LE SOLUZIONI DIGITALI DI EUROSOFTWARE.

Secondo una ricerca condotta e diffusa da World Capital, leader nella consulenza immobiliare, la logistica si afferma in maniera positiva tra i settori che hanno portato avanti l’Italia durante il buio periodo perché è riuscita a garantire l’approvvigionamento delle merci alle imprese.

L’indagine, svolta dal Dipartimento di Ricerca, evidenzia che:

  • Il 42,2% degli intervistati dichiara di avere subito una “criticità maggiore” nel rifornimento e mantenimento del flusso delle merci a causa della riduzione della forza lavoro causata dal confinamento e dalle quarantene;
  • Il 30% ha riscontrato tale criticità a causa della chiusura dei magazzini di destinazione delle merci, alla difficoltà di trovare trasportatori oppure dal blocco delle frontiere;
  • Il 43,1% degli intervistati ha subito cali di produttività a causa delle norme sul distanziamento all’interno dei magazzini;
  • Mentre il 27,3% non ha rilevato alcuna difficoltà.

A prendere parte alla ricerca sono stati oltre 300 operatori logistici che operano per la maggior parte nei settori alimentari e di largo consumo, ha spiegato Andrea Faini, Ceo di World Capital.

Via: https://www.logisticamente.it/