Quando la spedizione è stata inserita nel sistema, le tariffe di spedizione fissate nella lettera di vettura diventano di fondamentale importanza. Perché permettono di definire i costi e i ricavi della spedizione stessa, in base ai parametri configurati. Le tariffe sono strettamente collegate ai tipi di servizio da realizzare che vengono concordati con il cliente.

Il software di trasporti e spedizioni Courier Suite permette un’ampia gestione dei servizi con la possibilità di predisporre specifiche proprietà della spedizione. Quali ad esempio: nazionale, internazionale, ritiro, e altre. E con la possibilità di allineare i servizi/tariffa alle tariffe vettore: Express, Worldwide, Economy e altre.

Ovviamente, nella configurazione delle tariffe di spedizione più utilizzate troviamo quelle “a peso”, “a collo”, “a volume”, così come quelle a unità di misura variabili. Tra le modalità di spedizione sono frequenti quelle “a pallet” e quelle “a collettame”. Per particolari tipi di spedizione si può impostare una tariffa basata sul rapporto peso/volume con definizione del valore al metro cubo o del coefficiente.

Altre tipologie di tariffe applicabili

La realizzazione del servizio può prevedere costi diversi che nella configurazione delle tariffe di spedizione in Courier Suite diventano tassazioni variabili. Tra queste le più rilevanti sono senz’altro:

  • “Contrassegno” – contanti o assegni consegnati dal destinatario alla consegna in pagamento della spedizione.
  • “Assicurazione” – per spedizioni di valore.
  • “Località Disagiate” – discrezionalmente definite: possono essere ad esempio isole, luoghi difficili da raggiungere a vario titolo.
  • “Urgenze” – necessità di recapito nei tempi più brevi possibili.
  • “Consegne Tassative” – per consegne che devono avvenire o, per fare un esempio, entro le 24 o 48 ore (le scadenze più comuni) o in determinate fasce orarie (sempre per esempi: entro le 9 di mattina).
  • “Consegna ai Piani” – consegna che comporta ovviamente più tempo.
  • “Telefoniche” – se vi è un aggravio di costi generati in tal senso.
  • “Supplemento carburante” – un adeguamento del costo del trasporto ai parametri del costo del gasolio

La eventuale mancata consegna di una spedizione genera una giacenza dei colli (uno o più) che comporta di costi definiti: “Sosta”, “Dossier”, “Riconsegna”, “Resa” ecc.

Un paragrafo a parte merita la possibilità in Courier Suite di personalizzare singole tariffe per determinate località anche internazionali. Così come altre voci sono personalizzabili con la possibilità che vengano calcolate a valore o in percentuale sulla base del peso, dei colli, del volume, o di qualsiasi altra unità di misura utile.

Il vantaggio della fatturazione elettronica integrata in Courier Suite

Tutte le tariffe di cui abbiamo parlato sono costi di servizi da fatturare al cliente. Nella procedura di fatturazione elettronica di Courier Suite appaiono automaticamente nel riepilogo delle fatture da emettere per ogni cliente. E tali dati confluiscono sempre automaticamente nella fattura. In questo modo il cliente avrà la situazione dettagliata dei costi delle spedizioni, senza possibilità di errori o di incomprensioni.

Courier Suite gestisce il ciclo completo di vita della fattura attiva: redazione, firma digitale, invio allo SDI e conservazione. Con i dati già inseriti nel sistema richiede pochi minuti per il suo espletamento. A fronte invece di procedure non integrate, addirittura manuali, che possono richiedere anche giorni per inserire ogni servizio abbinandolo alle tariffe che lo riguardano. E il tempo è prezioso, come indicano anche le tariffe di spedizione.

Per conoscere meglio cosa può fare COURIER SUITE per la tua impresa

contattaci

Condividi questo articolo

A cura del Marketing & Comunicazione di Eurosoftware Italia