Fatturazione Elettronica: no per gli operatori sanitari - Eurosoftware

Prova

10
Gen

Fatturazione Elettronica: no per gli operatori sanitari

Dopo il provvedimento del Garante della Privacy del 15 novembre 2018 e quello dell’Agenzia delle Entrate del 21 dicembre ecco che anche la Legge di Bilancio interviene, con i c. 53 e 54, per la tutela dei dati sanitari oggetto di fattura elettronica o ricevuta. In pratica, l’obbligo di fatturazione elettronica non vale per gli operatori sanitari tenuti all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria perché il decreto fiscale ha previsto per il 2019, l’esonero dall’obbligo della e-fattura proprio per gli operatori sanitari.

In realtà, in alcuni casi sarà obbligatorio emettere la fattura elettronica con l’invio al Sistema di interscambio. Questo potrà succedere, ad esempio, nel caso in cui il cliente/paziente esprima opposizione all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria. Ma vediamo nel dettaglio:

  • per il periodo d’imposta 2019, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria, non possono emettere fatture elettroniche con riferimento alle fatture i cui dati sono da inviare al Sistema tessera sanitaria. I dati fiscali trasmessi al Sistema tessera sanitaria possono essere utilizzati solo dalle Pubbliche Amministrazioni per l’applicazione delle disposizioni in materia tributaria e doganale, ovvero, in forma aggregata per il monitoraggio della spesa sanitaria pubblica e privata complessiva.

Un successivo decreto, definirà, nel rispetto dei principi in materia di protezione dei dati personali, i termini e gli ambiti di utilizzo dei predetti dati e i relativi limiti, anche temporali, nonché, i tipi di dati che possono essere trattati, le operazioni eseguibili, le misure appropriate e specifiche per tutelare i diritti e le libertà dell’interessato.

  • i predetti soggetti,  tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria,  possono adempiere all’obbligo di invio dei dati sanitari mediante la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati, relativi a tutti i corrispettivi giornalieri. I dati fiscali trasmessi al Sistema tessera sanitaria possono essere utilizzati solo dalle Pubbliche Amministrazioni per l’applicazione delle disposizioni in materia tributaria e doganale, ovvero, in forma aggregata per il monitoraggio della spesa sanitaria pubblica e privata complessiva. Un decreto definirà, nel rispetto dei principi in materia di protezione dei dati personali termini e gli ambiti di utilizzo dei predetti dati e i relativi limiti, anche temporali, nonché, i tipi di dati che possono essere trattati, le operazioni eseguibili, le misure appropriate e specifiche per tutelare i diritti e le libertà dell’interessato.
Ti potrebbe interessare anche
GOVERNO CINESE: EOS MIGLIORE BLOCKCHAIN
Courier per Distribuzione e Logistica
Tesla per le auto della Polizia
Courier per Broker di corrieri