La trasformazione digitale, come sappiamo, ha cambiato il business delle aziende. In realtà, sarebbe più giusto dire che sta continuando a cambiare perché molte imprese si stanno ancora adeguando, in particolare, le PMI italiane faticano ad entrare in un sistema fatto di nuove tecnologie e quindi di nuove conoscenze da acquisire.

UN PROCESSO CHE EUROSOFTWARE HA GIÀ INIZIATO PROPONENDO SOLUZIONI INNOVATIVE PER I PROPRI CLIENTI. SCOPRI DI PIÙ QUI.

Molte realtà dovranno partire dalle basi e cioè, capire esattamente cos’è la B.I. e quali vantaggi può portare nel lavoro e lo stesso discorso vale anche per i BIG DATA e cominciamo proprio da quest’ultimi. Cosa si intende per BIG DATA? È semplice. Sono una notevole quantità di informazione che, nel caso di un’azienda, possono essere recuperati da diverse fonti: dipendenti, macchinari, documenti, social media, campagne di comunicazione, fogli di calcolo, servizi in cloud, sistemi di e-mail marketing come Mailup o Mailchimp, oppure i servizi di Google come Analytics e AdWords.

La domanda è: cosa ci facciamo con questi dati? Cominciamo con il dire che i BIG DATA richiedono la definizione di nuovi strumenti e metodologie per estrapolare, gestire e processare tutte le informazioni. In pratica, nuove figure professionali, DATA ANALYST e nuove tecnologie, in particolare software capaci di raccogliere, gestire ed elaborare i dati.

È importante dire che ogni informazione raccolta ha un altissimo potenziale comunicativo, commerciale e strategico se opportunamente estrapolate, selezionate e rielaborate in una prospettiva funzionale per il business aziendale e qui entra in gioco la BUSINESS INTELLIGENCE.

La business intelligence si occupa di raccogliere informazioni per realizzare strategie, facendo appello a tutti i dati prodotti dall’azienda. I dati non strutturati vengono così convertiti in informazioni fruibili per fornire concreti vantaggi competitivi. Come avviene tutto questo? Utilizzando:

  • software
  • esperti in materia

La business intelligence utilizza piattaforme dedicate e cioè programmi informatici che permettono di organizzare tutte le informazioni precedentemente raccolte ed immesse nel sistema in modelli ordinati.

Per il ricorso a modelli matematici, statistici e metodi di analisi approfonditi, in questa fase è fondamentale il lavoro di figure specializzate, i data analyst appunto. Questi ultimi, sono capaci di seguire l’intero processo dal data mining nel patrimonio aziendale all’analisi approfondita, fino alla restituzione finale dei risultati in informazioni strutturate, da ricavare per le decisioni aziendali.

Questi sono solo i primi passi per scoprire un mondo fatto di nuovi metodi di lavoro che possono apportare vantaggi significati al business di ogni tipo di azienda.

Continuate a seguirci sul nostro blog, presto ci saranno molte novità anche sui nostri software