10 consigli per tornare al lavoro senza stress - Eurosoftware

Prova

27
Ago

10 consigli per tornare al lavoro senza stress

Parliamoci chiaro. L’estate è finita e con lei è arrivata anche la fine dei pisolini pomeridiani al sole del mare, degli aperitivi infiniti sotto le stelle o delle belle passeggiate in montagna. In una parola, addio relax da vacanza. Così il rientro da lavoro diventa sempre più una deadline paurosa, ma con l’approccio giusto può diventare una passeggiata. Scopriamo insieme come.

1# PAROLA D’ORDINE: ORDINE!

Al ritorno sarai sommerso dalle email e da una serie di altre cose che nemmeno immagini. Allora la cosa giusta da fare è respirare e prendersi il tempo necessario per controllare, con calma, ogni singola email arrivata. Prima però, guarda cosa è stato fatto prima. Controlla le ultime email che hai inviato, quelle che ti sono arrivate e i task chiusi prima di andare in vacanza. È come ricostruire un puzzle. Così ogni pezzo sarà al suo posto.

 

2# THE BOSS IS BACK

Prima ancora di fare il controllo delle email e prima ancora di tornare in ufficio, comunica che stai per tornare. Magari, il giorno prima di tornare operativo, invia un messaggio ai tuoi clienti oppure fai qualche chiamata ai colleghi, quelli che troverai al rientro, anche per capire cosa fare insieme in ufficio. Quando ti siederai sulla tua scrivania, invece, disattiva i messaggi di risposta automatica impostati prima delle vacanze. Così il tuo rientro sarà più soft perché ti sarai già mentalmente preparato.

 

#3 CONTROLLA IL CALENDARIO

I calendar condivisi sono un’ottima sistema per organizzare il lavoro. Sempre un paio di giorni prima di rientrare, fai un check delle scadenze più vicine per aggiornarti su riunioni e sullo stato di avanzamento dei progetti. In questo modo, non sarai preso alla sprovvista quando si tratterà di partecipare alle varie fasi della giornata lavorativa.

 

#4 COME LEGGERE LE EMAIL

Di solito leggi le email in ordine cronologico, in base alla data e all’orario di arrivo per capirci. In realtà al rientro non ci aiuta troppo perché è più importante capire “cosa” è successo e non “quando”. Quindi la cosa migliore da fare, è dividere le email per cliente così potrai smaltire più velocemente la corrispondenza, separando le email utili dalle altre.

 

#5 LISTA DELLA SPESA

Al rientro organizzazione e controllo sono due aspetti fondamentali per evitare il peggio. Allora, per aiutarti, fai una lista delle priorità. Quali sono le cose più importanti da fare? Bene, inizia da quelle così ogni attività sarà in ordine.

 

#6 CALMA

Non pensare alle mille cose da fare, non pensare alle vacanze appena finite, non pensare che non riuscirai mai a finire tutto in tempo. Insomma, vietati i pensieri negativi. Calma e sangue freddo. Quindi fai una cosa per volta, dedicando la giusta attenzione al lavoro.

 

#7 ZERO DISTRAZIONI

Non guardare gli altri che sono ancora in vacanza su Facebook. Pensa solo al tuo lavoro. Spegni anche il cellulare se serve. Vedrai, la tua concentrazione ti ringrazierà e soprattutto, lavorerai meglio.

 

#8 APERITIVO IN CITTÀ

Per un rientro meno traumatico possibile, dopo il lavoro, organizza un aperitivo con i tuoi amici. È il modo migliore per svagarsi e confrontarsi sulle vacanze appena trascorso.

 

#9 LAVORA BENE E IL GIUSTO

Questo vale sempre. Lavorare tanto non significa lavorare bene. Lavora bene, ma senza strafare. Certo, se devi trattenerti di più per urgenze improvvise, fallo pure ma senza andare oltre le tue forze. E il giorno dopo, comunque, concediti un po’ di riposo.

 

#10 METTITI IN PAUSA

Scordati di tornare al lavoro al top. Ci vuole qualche giorno per riabituarsi alla vecchia routine e soprattutto, per evitare lo stress, qualche pausa è davvero necessaria. Quindi quando il lavoro diventa più intenso, fai un piccolo break.

Ti potrebbe interessare anche
L’accordo segreto tra Google e Mastercard
GUIDA ALLA FATTURAZIONE ELETTRONICA: CAPITOLO 2
GUIDA ALLA FATTURAZIONE ELETTRONICA: CAPITOLO 1
TECHNOLOGY for ALL: Scopriamo le novità sul forum dell’innovazione