Prova

16
Feb

Smart&Start? Da oggi il via.

E’ online, ormai da qualche giorno, la modulistica per partecipare alla nuova edizione di Smart&Start Italia, il programma di contributi economici del Ministero dello Sviluppo Economico, per la nascita e i primi 4 anni di vita delle piccole imprese con modelli di business innovativi (organizzativi, produttivi, ecc.). 

Aperti, a partire dal 16 febbraio alle ore 12, gli sportelli online per la presentazione delle richieste di finanziamento, il cui massimo sale a 1,5 milioni di euro. Oltre a questa, tante le differenze con le edizioni precedenti del progetto Smart&Start.

Prima di tutto, il bando è esteso a tutta Italia. In secondo luogo, le agevolazioni non sono più somme a fondo perduto ma mutui a tasso zero. 

Può partecipare anche chi non ha ancora costituito un’azienda: quest’anno è concessa una chance anche a chi, pur non avendo costituito una società, ha un’idea brillante ed è fortemente intenzionato a portarla avanti. Fondamentale, consequenzialmente, il settore in cui le start up devono essere attive per essere ammesse alle agevolazioni: produzione di beni di consumo ed erogazione di servizi a forte contenuto tecnologico e innovativo; e/o nel campo dell’economia digitale; o valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata. 

Non c’è limite di età. E il bando non sarà di un giorno: la possibilità di inoltrare la domanda sarà aperta fino ad esaurimento fondi.

Ultima, importantissima, novità: i tempi di erogazione delle agevolazioni sono immediati. 

Per info, visitate il sito di Invitalia.