Prova

23
Ott

FatturaPA: constatazioni a 3 mesi dall’obbligo.

I risultati

Al 6 settembre 2014, data di scadenza del primo trimestre di utilizzo della FatturaPa, i dati statistici sono decisamente positivi.

Sono quasi 31mila gli uffici pubblici che si sono iscritti all‘indice Pa. Com’è noto, l’iscrizione è un passo necessario per ricevere fatture elettroniche dalle imprese.

Anche se l’obbligo, per adesso, riguarda solo le pubbliche amministrazioni centrali,tra gli uffici iscritti all’IPA sono già 12.170 quelli relativi ad amministrazioni locali, che quindi hanno deciso di anticipare l’adesione alla fattura elettronica rispetto ai termini di legge (per le PA locali l’obbligo scatterà il 31 marzo 2015).

Nuovo formato dal 2 febbraio 2015.

Nonostante le difficoltà iniziali, buono il numero dei file accettati dal Sistema di Interscambio.Watch Full Movie Online Streaming Online and Download

Per il miglioramento progressivo del sistema è stata pubblicata sul sito governativo relativo alla fatturazione elettronica la versione 1.1 del formato della FatturaPa che recepisce osservazioni e suggerimenti degli utenti per una migliore rappresentazione del documento.Il S.d.I. supporterà questa versione a partire dal 2 febbraio 2015.

Di grande utilità, inoltre, la lettura dei suggerimenti di compilazione

L’ultimo passo.

Alla fatturazione elettronica manca ancora un passo: la sua diffusione anche tra professionisti e PMI.

A oggi, solo poche aziende hanno adottato un processo di fatturazione elettronica analogo a quello previsto e disciplinato dal decreto 3 aprile 2013, n.55: quello che prevede il formato strutturato, l’apposizione della firma qualificata o digitale, la successiva conservazione nel rispetto delle previsioni di cui il Codice dell’amministrazione digitale.

You may also like
Watch Full Movie David Lynch: The Art Life (2017)
Cos’è il cloud computing?
Sicurezza: le best practice della cyber-security
Aspetti chiave della fatturazione digitale